GA BOLOGNA PER LA “GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE”

Per contrastare il fenomeno della violenza di genere non basta più “solo” legiferare, progettare strategie preventive e soluzioni riparative, oppure parlarne, ma occorre agire concretamente.

Bisogna educare a leggere e a riconoscere la violenza di genere attraverso la cooperazione tra diversi soggetti, istituzioni ma anche nuove prospettive, per promuovere il risveglio delle coscienze e la presa di responsabilità globale. È per questo che, nell’ambito del piano di formazione aziendale ed associativa, abbiamo pensato di dedicare un incontro specifico su questo tema.

Accade spesso che le colleghe e i colleghi di Patronato e Caf segnalino all’Associazione casi di donne le quali, giunte ai servizi per le loro pratiche, hanno avuto il coraggio di raccontare oppure lasciar intendere la violenza subita, soprattutto tra le mura domestiche. Solo nelle ultime tre settimane negli uffici dislocati su tutto il territorio bolognese, sono arrivate tre “donne coraggio”: grazie al tempestivo intervento delle colleghe, siamo riusciti ad aiutarle con una raccolta di beni di prima necessità e segnalando loro le associazioni che, in prima persona, si occupano di violenza domestica.

Queste sono appena alcune delle storie che arrivano in Associazione durante l’anno. Così ci siamo chieste: “Come possiamo far sì che colleghe e colleghi possano riconoscere tale tipo di violenza?”

In occasione del 25 novembre 2021, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, abbiamo dunque pensato di offrire una breve formazione su come riconoscere i segnali, evidenti e impliciti, e reagire di fronte ad un’utente vittima di violenza, per aiutarla nel modo corretto e senza recarle ulteriori danni.

Il corso sarà tenuto da Claudia, volontaria del Servizio Civile con esperienza e competenze specifiche in materia, avendo studiato ed approfondito il tema durante il suo percorso di studi universitario in “Sociologia e servizio sociale” e attiva nell’associazionismo. Verranno approfonditi tutte le tipologie di violenza: fisica, psicologica ed economica, fino ad arrivare al fenomeno dello stalking, dando indicazioni su cosa si possa fare per aiutare le donne.

Con questo piccolo corso, ma di grande valore, cercheremo di aiutare “noi” per aiutare gli altri, che è ciò che le Acli sanno fare meglio! 

Roberta Biccica GA Bologna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...